Lingua 

Aggiornamenti  | Medjugorje  | Messaggi  | Articoli i Attualitaè  | Video  | Galleria | Mappa del Sito  | Sulle[EN]  | Registro degli Ospiti

www.medjugorje.ws » Text version » Articoli i Notizie » Medjugorje Libro Giallo » « Vi ho offerto tutto e da voi sarà chiesto tutto » - Medjugorje Libro Giallo -- Vi supplico ascoltate i miei messaggi e viveteli

Medjugorje Libro Giallo

Vi supplico ascoltate i miei messaggi e viveteli

Other languages: English, Italiano
Contenuto dell'articolo
  1. « Adesso non pregate, mettetevi in silenzio e lasciatemi passare attraverso i vostri cuori »
  2. I messaggi della Madonna ci preparano per gli avvenimenti che ci attendono
  3. Il piano del Signore non è universale, è individuale
  4. Se io mi metto sul livello dei messaggi e li vivo, il futuro non e più nascosto per me
  5. «Tutti coloro che ascoltano e vivono i miei messaggi sono la mia Parrocchia»
  6. « In questo anno offrirò la mia pace al mondo »
  7. « Dovete sentirvi nulla. È il Padre che farà tutto »
  8. « Prendete le vostre croci con gioia »
  9. L'amore è l'unica forza che salva
  10. « Eccomi, sono la serva del Signore »
  11. Non impedite che Gesù vi ami
  12. « Cari figli, accogliete tutto quello che il Signore vi offre »
  13. Si impara la fede attraverso un'apertura umile
  14. « Cari figli, voi dimenticate che siete tutti importanti »
  15. «Ogni famiglia sia attiva nella preghiera»
  16. « Cari figli, voi siate la gioia di tutti gli uomini, siate la speranza ad ogni uomo »
  17. L'apertura del cuore allo Spirito Santo ci porta alla profondità della conoscenza
  18. «Appena vedete un peccato confessatelo, affinché non rimanga nascosto nelle vostre anime »
  19. « Vi invito perché mi offriate i vostri cuori, affinché io possa cambiarli e farli simili al mio Cuore »
  20. « Cari figli, oggi vi invito a vivere l'amore con Dio e con il prossimo nella vostra vita »
  21. « Siate luce a tutti e testimoniate nella luce »
  22. « Con queste grazie, cari figli, desidero che le vostre sofferenze diventino la gioia »
  23. Preparate i vostri cuori per l'incontro con Dio
  24. « Il vostro obbligo non è tanto di fare, quanto di adorare Dio, di stare con Dio »
  25. Entrare nella preghiera del cuore
  26. «Senza preghiera, cari figli, non potete sentire né Dio, né me, né la grazia che vi sto dando»
  27. Se voi vi offrite completamente al Signore, permettete a Lui di guidare la vostra vita
  28. « Se desiderate sentire che Dio è quella vera pace che cercate, allora semplicemente dovete pregare col cuore »
  29. « Io desidero soltanto che per voi il Rosario diventi la vita »
  30. Che cos'è la preghiera?
  31. Consacratevi ogni giorno alla Vergine
  32. « Impegnatevi con l'amore dove siete »
  33. La Madonna chiede la confessione settimanale alle persone che si consacrano
  34. Camminate sotto il Cielo aperto
  35. « Desidero che anche per voi la croce sia gioia »
  36. « Pregate per poter accettare la croce »
  37. « Non siete pieni di gioia perché non siete in grado di capire il mio amore immenso »
  38. Scrivete nei vostri cuori che Dio è il Signore
  39. L'Adorazione al Santissimo
  40. « Desidero invitarvi a prendere e vivere sul serio i messaggi che vi do »
  41. « Pregate, cari figli, solo così potrete conoscere tutto il male che sta in voi ed offrirlo al Signore, in modo che il Signore possa purificare del tutto i vostri cuori »
  42. Siamo invitati di nuovo a dire il nostro « si »
  43. Bisogna pregare in continuo
  44. « Il mio cuore segue attentamente i vostri passi »
  45. « Io invito le famiglie alla santità. Che le famiglie siano un luogo dove nasce o sta nascendo la santità »
  46. « Vuoi offrirti anche tu per la salvezza del mondo? »
  47. La preghiera senza sosta è la nostra vita
  48. « Cari figli... »
  49. « Vi ho offerto tutto e da voi sarà chiesto tutto »
  50. MESSAGGIO DELL'8 GENNAIO 1987: « Da oggi darò meno messaggi, ma sono con voi »
  51. « Cari figli, ormai si è compiuto quello che il mio Signore ha programmato »

Meditazioni (sui Messaggi) di P. Tomislav Vlasic e P. Slavko Barbaric - Anno 1986

Io credo che noi, tutti quanti, se vogliamo essere veri pellegrini, dobbiamo fare questo passo, anche se le potenze del mondo ci schiacciano, ci costringono: offrire con la pace le nostre vite e continuare a vivere questa offerta umilmente. Soltanto così Dio sarà glorificato in noi.

Penso che questo è molto importante, perché tutti noi siamo pronti a fare la lotta per la Madonna, a discutere, a tirare le conclusioni logiche, a portare gli argomenti umani, ma tutto quello è di poca importanza.

Dobbiamo riflettere, dobbiamo portare una chiarezza anche umana, ma in fondo è Dio che agisce e, quando non abbiamo nessuna forza umana, anche lì dobbiamo rimanere in pace, sicuri che Dio vincerà.

Perché tutti noi vogliamo un trionfo, un trionfo sulla terra, ma il trionfo sulla terra non ci sarà: soltanto chi si offrirà, come si è offerto Gesù, arriverà ad un trionfo nel Cielo. Qui sulla terra l'unico trionfo è di offrire la nostra vita, affinché il nostro fratello sia salvato.

(P. Tomislav Vlasic - 8 febbraio 1986)
Milano, 10 marzo 1987

« Vi ho offerto tutto e da voi sarà chiesto tutto »

Sapete che cos'è Medjugorje? Non lo sapete. Io lo so e non lo so, perché certe cose sono rivelate, ma molte non le sappiamo. Sovente Gesù e la Madonna nei messaggi ci hanno detto: « Non potete neanche comprendere quello che Dio ha programmato per voi », ma quello che noi abbiamo scoperto negli ultimi mesi è molto importante da sottolineare. Spesso abbiamo sentito le parole: « È arrivato il tempo in cui voi dovete dire il vostro "sì". Il vostro "sì" sarà realizzato. Rinnovatelo ogni giorno ». « £ arrivato il tempo: non aspettate, non correte, ma dovete volare. Non c'è tempo ».

Quando dico che spesso abbiamo udito queste parole, noi sappiamo queste parole, noi le sentiamo.

Abbiamo visto, negli ultimi mesi, la loro realizzazione, perché a noi è stato chiesto di fare i passi concreti. La Madonna ci ha detto: « Vi aspettano presto altri passi concreti che dovrete fare. Apritevi, attraverso di voi voglio realizzare il mio piano ».

Questo annuncio del Papa per l'Anno Mariano straordinario non è altro che un accordo tra il Cielo e la Chiesa. Dentro questo annuncio del Papa c'è un programma di Dio. Perciò voglio sottolineare questo aspetta che voi viviate questo tempo e sappiate qual è il tempo che voi vivete. Medjugorje è l'alleanza nuova di Dio con gli uomini. Voi sapete che cos'è l'alleanza dalla storia della salvezza e della Chiesa. L'alleanza si rinnova adesso e sarà rinnovata tra Dio e gli uomini. Come sarà realizzata? Io non lo so, ma so soltanto che da quelli i quali sono chiamati; eletti, la Madonna e Gesù chiedono tutto.

Nell'ultimo messaggio nel gruppetto Gesù ha detto: «Vi ho offerto tutto e da voi sarà chiesto tutto ».

Quando dice « Vi ho offerto tutto e vi sarà chiesto tutto », questo è andare fino al fondo dell'alleanza, perché una nuova unione tra Dio e Meditazione rivolta ad un gruppo già in cammino da tre anni.

gli uomini deve essere completa, come era nel seno della Vergine Maria, nel suo cuore. Dio vuole che proprio quello che è successo nel cuore della Vergine, succeda qui negli uomini che si consacrano al Cuore Immacolato.

lo vedo qui il trionfo del Cuore Immacolato, quando Dio potrà realizzare la sua incarnazione nella Chiesa, nella umanità così come è successo nel seno della Vergine. Vedo che in questa linea stanno sviluppandosi le cose. Quando si tratta di questa alleanza le parole chiave che voi avete sentito, che potevate sentire negli ultimi messaggi dati per la Parrocchia sono: « Mettete Dio al primo posto » e poi « Pregate senza sosta ».

Negli ultimi messaggi, negli ultimi mesi, spesso sono ripetute queste parole. Anche nell'ultimo messaggio: « Pregate senza sosta ».

La gente che non segue con il cuore la Madonna non capisce: queste parole sembrano parole, ma nel gruppo di preghiera spesso la Madonna e Gesù ci hanno detto: « Veramente aspetto da voi la preghiera senza sosta ». A questo proposito io devo sottolineare un altro punto molto importante. Come andiamo avanti nei programmi, così ci siamo incontrati direttamente con satana, proprio direttamente, perché si manifesta ogni giorno sempre più arrabbiato e minaccia. Però abbiamo capito che la sua minaccia è piuttosto la sua paura, perché sta perdendo la battaglia, come la Madonna aveva annunciato all'inizio delle apparizioni.

In questa sua manifestazione, satana stesso ci ha. sottolineato alcuni punti che lui teme e che nello stesso tempo attacca.

Il primo punto che teme è l'Eucaristia. L'Eucaristia vissuta con il cuore. Abbiamo capito che lui attacca in modo particolare i sacerdoti, i sacerdoti che non vivono con fede i sacramenti o che amministrano i sacramenti senza fede.

La Madonna ci ha rivelato che esistono anche dei sacerdoti che non credono, perché vivono proprio un atteggiamento interiore, una intenzione interiore contraria a quello che si dice nella consacrazione. Satana in questo secolo ha attaccato molto i sacerdoti. Da quello che abbiamo compreso da noi si chiede un sacrificio, una espiazione per i sacerdoti. In modo particolare ci è stato detto: « Voi dovete rinnovare la preghiera dell'Angelo a Fatima », che ha chiesto di pregare:

« Noi crediamo in vece di coloro i quali non credono, noi adoriamo in vece di coloro i quali non adorano, noi speriamo in vece di coloro i quali non sperano, noi amiamo in vece di coloro i quali non amano ». Allora un atteggiamento di soddisfazione.

Anche in questo senso la Madonna chiedeva da noi adorazioni notturne, proprio per soddisfare per i peccati dei sacerdoti e della gente che riceve i sacramenti in modo indegno.

Il secondo punto molto importante per satana è l'Immacolata, che teme e non riconosce in nessun modo. Non l'accetta e nelle Sue Feste è arrabbiato. Per l'Immacolata era arrabbiatissimo. Nello stesso tempo, mentre è arrabbiato con l'Immacolata è sottomesso ai suoi piedi, ma lotta contro la gente affinché la gente rimanga sporca. E quando la gente ha il cuore sporco lui può passare dentro, entrare dentro. Ma quando la gente è consacrata, col cuor pulito, lui non può fare nulla. La Madonna ci ha indicato la strada come diventare forti contro satana: dobbiamo diventare come un fiore con i petali integri. Quando il fiore è integro, pulito, sano, allora satana non può neanche toccarlo, allora tutto appartiene soltanto a Gesù Cristo.

Allora, vedete, vivere la vita dell'Immacolata vuol dire vivere integro in Dio, pulito e nello stesso tempo aperto soltanto a Dio. E perciò satana lotta contro la purezza delle persone. Dall'altra parte la Madonna ci indica questa purezza. Ma quando si tratta della purezza dovete capire che è qualche cosa di progressivo. Non è una casa pulita con la scopa, ma è piuttosto qualche cosa di progressivo che nelle nostre preghiere deve essere sviluppato, che attraverso le nostre preghiere, in modo particolare la preghiera interiore, fa crescere la nostra vita interiore e nello stesso tempo guarisce da tante ferite non conosciute da noi, le ferite ricevute dal peccato sia nostro, sia dal peccato degli altri.

È questo il periodo quando la Madonna chiede tutto da noi. Non può offrirci tutto se noi non siamo disponibili per tutto. La Madonna vuole introdurci in una vita sana, completamente sana, così che tutto sia guarito dalla nostra infanzia. In questo caso mi è stato rivelato molto: ho visto che Dio vuole proprio guarire completamente le persone, ho visto che Dio sta realizzando « la terra nuova e i cieli nuovi » nelle persone e un cambiamento completo.

Poi un terzo punto che è molto interessante per satana è portare le divisioni nella Chiesa. Dico nella Chiesa perché attacca il capo, ma nello stesso tempo dovete capire che il suo metodo è dividere i gruppi, dividere le persone, mettere il buio tra di loro, la mancanza della comprensione, dell'attenzione.

Ho visto che molti gruppi che hanno iniziato nel periodo che va dall'inizio delle apparizioni fino adesso sono già stati distrutti o quasi distrutti, perché i capogruppo e i sacerdoti non capivano che cosa succedeva dentro i gruppi, perché è rimasto un seme satanico nei gruppi: le persone sono venute proprio non disponibili, oppure sono venute apposta a fare qualche cosa di male. E quando i gruppi hanno cominciato a vacillare, satana ha dato un colpo di divisione. Allora la guida non era forte e i membri si sono dispersi.

Voi, se volete andare avanti, dovete essere uniti, puliti nel cuore, uniti tra di voi. E come il vostro progresso interiore di purificazione interiore progredisce, lo stesso progresso dovrebbe avvenire tra di voi, perché la vostra liberazione verso Dio è nello stesso tempo la vostra liberazione verso il prossimo, così che quando voi progredite interiormente progrediate su tutti i livelli.

Il quarto punto sottolineato riguarda la Divinità di Gesù Cristo. Satana non Lo riconosce. Lo riconosce soltanto quando è costretto dalla Vergine e la Vergine lo costringe attraverso le nostre preghiere.

È molto importante quando si tratta della Divinità di Cristo, se dentro di noi c'è un comportamento superficiale, se noi accettiamo Gesù Cristo quasi come un uomo, se non c'è una apertura profonda verso il sacramento dell'Eucaristia, verso il sacramento della penitenza, verso Dio. La gente spesso mette sulla bilancia Dio e questo mondo. E quando mette sulla bilancia Dio e questo mondo, questo mondo è molto, molto pesante.

La gente che vive la gioia del mondo, non è capace di pregare un quarto d'ora, non può raccogliersi, non trova in Dio qualche cosa dove può riposare, gioire, essere nutrita.

Allora quando satana in modo pratico attacca la Divinità di Gesù in noi, fa che noi accettiamo Gesù Cristo come un valore piccolissimo. È questo il modo pratico di attaccare Gesù Cristo.

Ora, noi come possiamo andare avanti per una decisione profonda? E voi come potete andare avanti come un gruppo per essere uniti? Secondo me voi dovete agire su diversi livelli, secondo le vostre possibilità, secondo le vostre decisioni interiori. Se voi avete quaranta membri e ce ne sono cinque o dieci che vanno avanti, questi vengono soffocati se non si trova uno spazio per loro, perché possano andare liberi e a pregare veramente senza sosta.

Allora il gruppo deve fare un passaggio verso la comunità e questa comunità può essere su diversi livelli: un livello di coloro che sono giorno e notte nel Tempio del Signore.

Coloro i quali vogliono consacrarsi completamente a vivere una consacrazione e una vita di preghiera senza sosta devono già in questo periodo decidere e formare la comunità, in cui poter essere disponibili alle grazie di Dio, cercare di realizzare questa vita di consacrazione senza sosta e di preghiera senza sosta.

Se dentro di voi esiste questo desiderio, questa decisione non sarà realizzata se voi sarete immersi nel mondo, dentro il mondo che vi prende, con molte ore di lavoro, in cui non potete sviluppare quel programma divino dentro di voi.

Se voi volete essere consacrati completamente, allora dovete offrire a Gesù tutto il tempo disponibile per andare avanti.

Secondo me è molto importante che queste persone in breve tempo facciano questi passi, prendano una decisione.

E poi cominciare a vivere assieme. Questo gruppo rimanga chiuso per un certo periodo per questa vita, affinché le persone che fanno una famiglia, una comunità, possano progredire da fratelli e sorelle. Dio trasformerà la loro vita.

Un altro livello sono coloro i quali possono partecipare secondo le loro possibilità: sposati, non so...

C'è un terzo livello di coloro che sono impegnati però vogliono prendere certi impegni collegati, per esempio, una volta nella settimana per pregare. Questo è molto importante: trovare il posto perché ciascuno possa svolgere i propri impegni e nello stesso tempo essere inserito in un cammino.

Su questo punto io non posso rivelarvi certe cose che ci hanno indicato la Madonna e Gesù, ma voi potrete capirle soltanto attraverso una preghiera più profonda e più precisa. Capirete a livello del gruppo, capirete a livello di diverse modalità di consacrazione, perché già in questo periodo, negli ultimi mesi la Madonna ci ha indicato anche quello che si sta realizzando.

È inutile che io vi dica i modelli indicati, perché voi dovete scoprire nei vostri cuori ciò che indica per voi la Madonna. Su questo punto la cosa più importante è entrare nella vita della preghiera e sul livello del cuore, così che dentro di voi avvenga una luce maggiore e in quella luce voi capirete il disegno per il gruppo e per ciascuno di voi.

A livello intellettuale non può aiutarvi né il sacerdote, né Dio, né la Madonna, perché stanno aspettando una apertura. Una immagine che per me molto forte è quella detta da Gesù nel gruppo di preghiera: « Sì, voi siete aperti a me come una casa in cui sono state aperte tutte le porte e tutte le finestre, ma avete dimenticato qualche cosa: voi tenete

chiuso il vostro cortile. E io non posso entrare nella vostra casa. Voi dovete correre davanti a me, abbracciarmi, dovete andare verso di me. Io non sono un ladro e non entro attraverso la finestra. Io sto aspettando davanti al vostro cortile. Riflettete un po'. Voi mi dite ogni giorno: "Signore mi offro a te, io apro il mio cuore", però voi dovete riflettere e vedere quante porte sul vostro cortile sono chiuse, quanti impedimenti mi avete fatto, quali resistenze ci sono attorno a voi. Pian piano aiutatevi gli uni gli altri ad allontanare questi impedimenti, e io verrò e abiterò in voi ».

Ecco, la preghiera senza sosta non è soltanto una preghiera per dire: « Signore, Ti amo, Ti prego, chiedo da Te... », ma è nello stesso tempo una apertura verso la vita in cui non posso stare senza Dio neanche un attimo, in cui mi sento legato con Lui.

Questo non è qualche cosa di difficile, forzato. Come posso avere Gesù davanti a me come un'idea fissa? Non si tratta di questo, ma di un cammino in cui la mia anima si trasforma. E come vado nella profondità della preghiera, la vita con Gesù per me diventa sempre più riposo, sempre più gioia, sempre più qualche cosa di leggero, sempre più una forza incredibile.

Questo tema della preghiera senza sosta è piuttosto una vita nuova che si manifesta in noi; allora attraverso questo progresso noi ci sviluppiamo e nello stesso tempo capiamo quello che Dio ci dice. Dall'altra parte dovete capire quello che dicevo di satana.

Ho visto due cose, ho scoperto due cose nella Vergine Santissima: da un lato la Vergine Immacolata, senza peccato, proprio libera da ogni peccato, e l'altro lato della verginità; dell'Immacolata, la preghiera senza sosta. Cioè la Vergine impegnata senza sosta in Dio. E lì satana non può fare nulla. E quando mi minacciava per certe persone che dovevo seguire, sviluppare, mi diceva: « Troverò il momento quando tu non sei in preghiera per attaccarle », oppure diceva: « Non posso farti nulla perché la Madonna è sempre con te ».

Ma questo « sempre con te » è essere sempre in preghiera.

La Madonna vuole sviluppare le persone scelte proprio così che siano trasformate, che dentro il loro cuore veramente ci siano « la terra nuova e i cieli nuovi »: persone le quali possono adorare Dio senza sosta, senza una macchia interiore. E quando la Madonna avrà sviluppato così queste persone, il suo, piano di preparazione per Gesù Cristo sarà pronto.

(P. Tomislav Vlasic - 5 gennaio 1986)

 


 

PC version: Questa pagina | Medjugorje | Apparizioni  | Messaggi  | Articoli i Attualitaè  | Galleria[EN]  | Medjugorje Videos[EN]