Lingua 

Aggiornamenti  | Medjugorje  | Messaggi  | Articoli i Attualitaè  | Video  | Galleria | Mappa del Sito  | Sulle[EN]  | Registro degli Ospiti

www.medjugorje.ws » Text version » Messaggi di Medjugorje » Riflessioni sui Messaggio di Medjugorje, 25 giugno 1998

Riflessioni sui Messaggio di Medjugorje, 25 giugno 1998

Other languages: English, Español, Italiano

Messaggio di Medjugorje, 25 giugno 1998 [O]
"Cari figli, oggi vi voglio ringraziare perché vivete i miei messaggi. Vi benedico tutti con la mia benedizione materna e vi porto tutti davanti al mio figlio Gesù. Grazie per aver risposto alla mia chiamata. "

Oggi, 17º anniversario delle apparizioni, la Madonna ha dato un messaggio breve- Prima di fare qualche riflessione su questo messaggio, come al solito vogliamo ricordarci del messaggio precedente, quello di maggio, con il quale la Madonna ha voluto anche prepararci per questa festa dell´anniversario. Ci ha chiesto preghiere e sacrifici per prepararci alla venuta dello Spirito Santo; soprattutto ci ha chiesto di deciderci per Dio creatore, di permettere a Dio di cambiarci e di permettere allo Spirito Santo di guidarci sulla strada della verità. Dio ci vuole bene; perciò rimane sempre la domanda in noi tutti e per noi tutti: perché non permettiamo al Signore che sia al primo posto e perché non permettiamo che ci cambi e ci guidi nella verità? II problema più grande è il nostro orgoglio, che si può tradurre nella frase: "Chi sei Tu, Signore, per dirmi ciò che devo fare? Io faccio quello che voglio". Allora occorre questa continua lotta in noi contro 1´orgoglio, contro i1 male, per il bene. Ecco, sono già passati 17 anni; quello che la Madonna vuole insegnarci è la posizione sua, posizione di umiltà e nell´umiltà dire: "Signore, sia fatta la Tua volontà. Eccomi, sono tuo servo". Io credo che oggi, compiendosi i 17 anni di presenza della Madonna, noi tutti vogliamo rinnovare la nostra promessa alla Madonna, vagliamo con Lei dire: "Eccomi, Signore, sia fatta la tua volontà. Voglio servire, voglio vivere come Tu mi inviti". In ogni messaggio noi siamo già abituati a sentire nell´ultima frase: "Grazie per aver risposto alla mia chiamata". Questa volta anche nella prima frase c´è il ringraziamento della Madonna che dice: "Oggi vi voglio ringraziare perché vivete i miei messaggi".

Questo ringraziamento della Madonna di sicuro non ci dice che abbiamo già fatto tutto, ne vissuto tutto come Lei voleva, ma Lei vede anche il più piccolo impegno, quando vogliamo farlo, quando proviamo a farlo e ringrazia. Io mi ricordo bene, proprio per esperienza personale, che avevo difficoltà a capire questa frase ultima della Madonna: ma chi ringrazia? Ma la Madonna si comporta in modo opposto al nostro: noi ringraziamo di solito quando tutto è fatto come noi vogliamo; invece la Madonna ringrazia per il bene che c´è in noi, anche se piccolo, e il ringraziamento è la condizione per la pace ed è la regola migliore per educare. Chi vede il bene, dovrebbe sottolinearlo e ringraziare, così l´altra persona, che sente il ringraziamento, ha più coraggio, ha più voglia di continuare nel bene. Io direi che uno dei più grandi peccati che commettiamo fra di noi è non vedere il bene gli uni negli altri o negare questo bene. Ciò è veramente causa di molti conflitti, causa di molti sentimenti negativi, fino ai complessi di inferiorità.

La Madonna poi ci dice: "Vi benedirò tutti con la mia benedizione materna". "Bene-dire" viene dal latino "bene-dicere" e significa "parlare bene". Questo è l´opposto di quello che fa satana. Satana condanna, satana giudica, rigetta; Maria benedice. Questa benedizione non è sicuramente solo una bella parola, ma veramente contiene tutto i1 suo amore per noi. Infatti nella seconda parte della frase la Madonna dice "Vi porto tutti davanti al mio Figlio Gesù". Ecco, in questo consiste primariamente la sua benedizione; perché ci vuole bene, ci difende, non ci condanna, non ci giudica, ma con la sua presenza materna (e questo è il secondo significato della sua benedizione: la sua presenza materna) vuole guidarci, vuole proteggerci, vuole insegnarci e, portandoci a Gesù, naturalmente vuole che Gesù stesso ci riempia con la Sua pace e con il Suo amore. Tutto quello che ci ha detto in questi 17 anni si può allora riassumere in due frasi: "Mettete Dio a1 primo posto nella vostra vita. Gesù vuole darvi la pace, ma voi aprite i vostri cuori nella preghiera, nel digiuno, nella confessione". Io credo che con questo breve messaggio di oggi e con questa breve riflessione vogliamo proprio dire alla Madonna: "Grazie per tutte le grazie, per tutti i messaggi, per ogni parola, per ogni venuta!" E con questo ringraziamento, da parte nostra ci sia anche la nostra decisione a seguirLa proprio a tutti i livelli, come facciamo anche con Radio Maria già da tanti anni: vogliamo ascoltare, vogliamo vivere i messaggi, vogliamo seguire la Madonna.

NOTIZIE

La cerimonia non è ancora terminata, ma io sono scappato dall´altare per telefonarvi. Oggi c´era moltissima gente. Forse stasera più di 50.000 persone; nella concelebrazione c´erano 230 sacerdoti. Veramente una grande, grande festa. Parlando fra di noi diciamo: chi poteva pensare agli inizi (24 giugno 1981) che sarebbe nato un movimento così grande, un´opera cosi forte che sta rinnovando moltissime persone? I veggenti sono in questo momento tutti qui. In questi giorni abbiamo anche pregato con i veggenti: al termine della Messa durante tutta la novena pregavamo il Magnificat, mentre la gente rispondeva cantando "Ave, Ave"; poi guidavano i sette Pater, Ave, Gloria. Ci sono moltissimi pellegrini da tutto il mondo; forse in questo momento i più numerosi sono i polacchi. E´ stata una grande festa, vogliamo ringraziare e continuare come la Madonna ci chiede.

BENEDIZIONE

Signore, Dio Padre Onnipotente, noi Ti ringraziamo perché Tu stai mandando Maria fra di noi, Tua umile serva. Oggi Ti ringraziamo per tutte le parole che Tu ci hai detto tramite Lei. Ti ringraziamo anche per ogni cuore che ha risposto ai suoi messaggi e Ti chiediamo la grazia di poter continuare a vivere nella fedeltà quello che Tu ci stai dicendo, Con Maria Ti chiediamo oggi di darci la grazia affinché possiamo liberarci da quello che Ti impedisce di essere al primo posto nel nostro cuore, come eri al primo posto nel cuore di Maria. Dacci la grazia di permetterTi, o Signore, di cambiarci e anche la grazia di permettere che il Tuo Spirito ci guidi. Maria, Ti ringraziamo per la Tua benedizione e Te la chiediamo adesso di nuovo per ognuno di noi, per le nostre famiglie, soprattutto per i malati, per gli abbandonati, per tutti quelli che si sentono soli, rigettati. Chiediamo la Tua materna benedizione per tutti i genitori con i figli piccoli, per tutti i genitori con i figli malati. Chiediamo oggi anche la benedizione per tutti i bambini non ancora nati, perché siano benedetti e protetti da ogni male; soprattutto che ogni bambino sia protetto dall´aborto, che ogni vita concepita possa nascere ed essere accettata con amore. Maria, oggi ci decidiamo; aiutaci così che possiamo permetterTi di portarci davanti al Tuo Figlio Gesù. Gesù, grazie anche a Te, perché Tu stai mandando la Tua Madre Maria, che all´inizio ci ha detto: "Mio Figlio mi manda ad aiutarvi".

Ti presentiamo, o Gesù, tutti i nostri problemi personali, delle nostre famiglie, della Chiesa e di tutto il mondo. Tu sei il Re della pace, riempi i nostri cuori con la pace, perché possiamo diventare testimoni della Tua pace. Benedici noi, o Signore. Ti chiediamo con Maria, nel nome del Tuo Figlio Gesù, di liberarci da tutti i mali, di liberare tutti coloro che si sentono sotto l´influsso del maligno, affinché nella libertà e nell´amore possiamo testimoniare il Tuo amore in questo mondo. Il Signore vi benedica e Maria vi guidi e vi protegga con la Sua benedizione materna.

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

Padre Slavko


Per confrontare i messaggi con altro linguistico verso assortire

 

PC version: Questa pagina | Medjugorje | Apparizioni  | Messaggi  | Articoli i Attualitaè  | Galleria[EN]  | Medjugorje Videos[EN]