Lingua 

Aggiornamenti  | Medjugorje  | Messaggi  | Articoli i Attualitaè  | Video  | Galleria | Mappa del Sito  | Sulle[EN]  | Registro degli Ospiti

www.medjugorje.ws » Text version » Messaggi di Medjugorje » Riflessioni sui Messaggio di Medjugorje, 25 maggio 2005

Riflessioni sui Messaggio di Medjugorje, 25 maggio 2005

Nel messaggio di aprile la Madre Maria invitava tutte le famiglie a

Other languages: English, Deutsch, Español, Français, Hrvatski, Italiano, Polski, Slovenčina

Messaggio di Medjugorje, 25 maggio 2005 [O]
"Cari figli, di nuovo vi invito a vivere nell’umiltà i miei messaggi. Particolarmente testimoniateli adesso che ci avviciniamo all’anniversario delle mie apparizioni. Figlioli, siate segno per coloro che sono lontani da Dio e dal suo amore. Io sono con voi e vi benedico tutti con la mia benedizione materna. Grazie per aver risposto alla mia chiamata. "

rinnovare la preghiera, così che, attraverso la preghiera e la lettura della Sacra Scrittura nelle famiglie, possa entrare lo Spirito Santo a rinnovare le nostre famiglie. Oggi nel suo messaggio la Vergine Maria ci invita di nuovo a vivere i suoi messaggi nell’umiltà. Lei stessa è umile serva del Signore e sa bene che le parole di Dio, le parole dal Cielo, si possono comprendere soltanto nell’umiltà. Il Signore ha guardato a Maria, sua umile serva, e per questo tutte le generazioni la chiamano beata (cfr Lc. 1,48). Per questo anche qui a Medjugorje molti vengono desiderando di essere più vicini al suo Cuore materno. Tutti noi abbiamo bisogno della Madre. Con la Madre Maria siamo sicuri che non sbaglieremo la strada, non saremo ingannati e delusi. Gli umili e i semplici qui a Medjugorje confermano la verità delle parole che Gesù ha pronunciato nello Spirito Santo: “Io ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, che hai nascosto queste cose ai dotti e ai sapienti e le hai rivelate ai piccoli” (Mt. 11,25). La Vergine Maria ci guida a Gesù, ma anche Gesù, io direi, ci guida a Maria; ci manda sua Madre per ascoltarLa e camminare seguendo nell’umiltà le sue parole. Maria viene a noi dalla Gloria del Padre celeste. Le sue parole sono comprensibili a tutti. Lei si comporta come una mamma o un papà che si inginocchiano davanti al loro piccolo bambino perché il bambino possa vederli e sentirli. Le parole della Vergine Maria provengono dal Cielo, ma sono umili e semplici. La stessa parola “umiltà” proviene dal latino humilis, che significa: ciò che è vicino alla terra; perciò è proprio normale, come ci insegna la Bibbia, che noi, essendo formati dalla terra, siamo umili per poter sentire e comprendere Dio e la Madonna.

La Vergine Maria non viene qui per condannarci e giudicarci. Colui che giudica e condanna non può sentire nè Dio, nè l’altro; lui sente solo sè stesso. Madre Maria parlando desidera sentire anche noi, sentire la nostra preghiera; e ogni nostra preghiera detta con il cuore, Lei la prende sul serio. In un suo messaggio Lei ci dice: “Cari figli, mi inchino davanti alla vostra libertà”. Con queste parole vediamo quanto è grande il rispetto e l’amore con i quali Maria si avvicina a noi. La Vergine Maria purissima, piena di grazia, si inchina davanti alla nostra libertà. Quanto è grande la dignità di ogni persona! Così che anche Dio stesso rispetta la libertà nostra e non può o meglio non vuole fare niente contro la nostra libertà. All’uomo sarà dato solo quello che lui desidera, cerca, vuole e chiede. Le apparizioni della Madonna qui a Medjugorje sono grazie e dono di Dio. Queste apparizioni non sono proprietà di nessuno, ma un dono gratuito a me, a te, alla Chiesa e al mondo. La proprietà è qualcosa che è nostro, che possediamo, che dobbiamo difendere dagli altri. Con il dono è diverso: il dono ci impegna, ci obbliga ad essere fedeli alla Madonna, al suo amore e a tutti i frutti, a tutti i risvegli spirituali di tanti cuori che sono risorti dal buio e dalla morte spirituale. La Madonna ci ha detto più di una volta: “Cari figli, questo è il tempo della grazia”. Non permettiamo che questo tempo di grazia sia per noi una perdizione, ma una vita nuova con Dio. Anche oggi Maria ci dice e ci dà una sicurezza: “Sono con voi”. Siamo e rimaniamo anche noi con Lei.

PREGHIERA E BENEDIZIONE

Beata Vergine Maria, nostra Madre e Regina della pace, ti preghiamo: prega con noi e per noi, che possiamo nell’umiltà comprendere e vivere i tuoi messaggi. In modo particolare ti prego, o Maria, che possiamo essere i tuoi testimoni, i testimoni della tua presenza qui in mezzo a noi in questo nostro tempo. Ti prego per le famiglie: che possano aprire le porte del loro cuore, perchè tu possa vivere con loro, con ogni cuore. Per intercessione della beata Vergine Maria, tutti voi e le vostre famiglie benedica e protegga da ogni male Dio onnipotente: il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo. Amen. Pace e bene.



Per confrontare i messaggi con altro linguistico verso assortire

 

PC version: Questa pagina | Medjugorje | Apparizioni  | Messaggi  | Articoli i Attualitaè  | Galleria[EN]  | Medjugorje Videos[EN]