Lingua 

Aggiornamenti  | Medjugorje  | Messaggi  | Articoli i Attualitaè  | Video  | Galleria | Mappa del Sito  | Sulle[EN]  | Registro degli Ospiti

www.medjugorje.ws » Text version » Messaggi di Medjugorje » Riflessioni sui Messaggio di Medjugorje, 25 aprile 2002

Riflessioni sui Messaggio di Medjugorje, 25 aprile 2002

Other languages: English, Deutsch, Español, Français, Hrvatski, Italiano, Polski

Messaggio di Medjugorje, 25 aprile 2002 [O]
"Cari figli, gioite con me in questo tempo di primavera quando tutta la natura si risveglia e i vostri cuori anelano al cambiamento. Apritevi figlioli e pregate. Non dimenticate io sono con voi e desidero portarvi tutti a mio Figlio affinchè lui vi faccia dono dell'amore sincero verso Dio e verso tutto quello che viene da lui. Apritevi alla preghiera e chiedete a Dio la conversione dei vostri cuori, e tutto il resto lui vede e provvede. Grazie per aver risposto alla mia chiamata. "

La Madonna, Regina della pace, continua a camminare con noi, per le nostre strade della vita. Cammina con il tempo liturgico della Chiesa e con il tempo dolce della primavera. Nel messaggio precedente ci invitava ad unirci con Gesù per diventare una cosa sola con Lui. Non è poco quello che la Madonna chiede a noi, come non è piccolo il Suo amore verso di noi. Lei chiede da noi molto, perchè ci ama molto. Continua anche oggi con le Sue parole semplici e forti ad accompagnarci. La sua parola non può esprimere tutto il Suo amore; il Suo amore che non si può misurare, non si può mettere nella parola. Non esiste un apparecchio che lo possa misurare e provare. Solo il cuore può capire l’altro cuore. Davanti a noi c’è il mese di maggio che è dedicato alla Madonna. Si dice che questo è il mese più bello. Tutta la natura si risveglia, fiorisce, diventa nuova. Tutto ciò che cresce e fiorisce è nuovo e bello. Tutti i fiori, le foglie, le rose che fioriscono non sono quelli dell’anno scorso, ma ci sembrano conosciute. Così, anche la Madonna vuole che diventiamo nuovi, freschi e belli come la natura. Una volta Lei ci ha detto: "La vostra anima è come il fiore". Ogni peccato fa appassire la bellezza dell’anima; ogni peccato rapisce il vostro sorriso, fa venire i pensieri negativi e neri. Uccide l’amore in voi. Avvelena i vostri rapporti interpersonali, così che non potete più parlare, non avete la forza di perdonare. Il peccato è come una intromissione nell’anima, è come un estraneo che entra dentro di noi. L’anima soffre quando è ferita dal peccato. Così anche la natura non sopporta quando l’uomo vuole cambiare le leggi della natura che Dio ha creato. La natura si vendica e oggi lo vediamo: sorgono tante malattie sconosciute e incurabili per l’uomo. Possiamo imparare dalla natura e desiderare fortemente di risvegliarci spiritualmente, perché ne abbiamo bisogno ogni giorno e ogni momento. Il nostro corpo, quando è ammalato, desidera la salute e l’uomo aiuta il proprio corpo con i medicamenti. Così anche nel nostro cuore Dio ha messo il desiderio, l’aspirazione verso la pace e l’amore. Amare è proprio nella natura dell’uomo. Se non amiamo, se siamo inquieti, non possiamo godere della vita. Possiamo avere tutti i beni, tutto il necessario per la vita, ma se non abbiamo Dio, non possiamo vivere nella pienezza. Nessuno di noi ha inventato l’amore. L’amore lo scopriamo come bisogno per sopravvivere. S. Giovanni apostolo ci dice: "Dio è amore" (1° Giov. 4,10). Questo amore l’uomo può cercarlo in modo sbagliato, sulle strade sbagliate, ma solo Colui che l’ha creato può riempirlo di pace e di gioia. Tutte le grandi cose sono molto semplici, quasi da non credere. Così Gesù è nato in modo semplice ed è cresciuto nascosto fino a trent’anni; poi ha scelto gli Apostoli che erano molto semplici, per niente insoliti. Tutto ciò che Gesù ha fatto a molti è rimasto nascosto: non potevano vedere nonostante avessero gli occhi. Anche la Madonna qua, come in diversi posti del mondo dove sono avvenute le Sue apparizioni, è venuta in modo semplice. Parla con le parole umane che tutti possiamo capire. Lei non fa rumore, non fa sensazionalismo: solo invita con amore. Anche il Vangelo è così semplice, ma è difficile da capire, o meglio è difficile da accettare. Come la natura è così bella e grandiosa, ma nello stesso tempo è semplice. Non esiste da nessuna parte una fabbrica che produce i fiori, le montagne, i fiumi e tutte le bellezze che la mano del Creatore ha fatto. Così anche Maria è semplice; non ha fatto niente di grande con la forza umana, ma Lei, Lei è opera del Creatore, perché dice: "Grandi cose ha fatto in me il Signore" e per questo dice: "L’anima mia magnifica il Signore" (Lc. 1,46-49). La Madonna con la Sua fede ha permesso a Dio di fare grandi cose, solo perché ha creduto nella parola di Dio, solo perché si è appoggiata sulla Sua parola. E’ per questo che siamo sicuri con Lei. Siamo sicuri che ci guiderà a Gesù, unica nostra salvezza e pace. Perciò ci può insegnare cosa è esistenziale per la nostra vita: la conversione del cuore. Come Gesù ci dice nel Vangelo di Matteo: "Cercate piuttosto il Regno di Dio e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta" (Mt. 6,33). Dio sa tutto quello di cui avete bisogno, ma quello che è più importante, quello che dà la vita, è la parola di Dio. "Non di solo pane vive l’uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio", dice Gesù (Mt. 4,4). Anche le parole della Madonna sono parole divine, perchè Maria è stata Madre di Gesù, ma anche la Sua discepola. Non dobbiamo avere paura di prenderLa per Madre, prendere le Sue parole materne come guida e sicurezza. Che Lei ci accompagni sempre, noi e le nostre famiglie.

Preghiera e benedizione
Maria, nostra Madre e Regina della Pace, grazie per le Tue parole di incoraggiamento. Grazie per tutto quello che fai per noi. Grazie perché non vuoi lasciarci nella nostra pace, ma vuoi guidarci alla pace del Tuo cuore. Davanti a Te, o Maria, in questo momento metto tutti gli ascoltatori di Radio Maria e tutte le loro famiglie. Benedicile Tu, o Madre nostra. Parla ai loro cuori affinché sentano che Tu sei vicina ad ogni cuore e famiglia. Soprattutto, o Maria, Ti prego per gli ammalati, per quelli che si sentono abbandonati e soli, perché con Te non siano mai soli, che possano aprire i loro cuori al Tuo cuore e vivere nella pienezza della vita che Tu dai ad ogni uomo. E per l’intercessione della Beata Vergine Maria, Regina della pace, vi benedica Dio onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo, Amen. Pace e bene.



Per confrontare i messaggi con altro linguistico verso assortire

 

PC version: Questa pagina | Medjugorje | Apparizioni  | Messaggi  | Articoli i Attualitaè  | Galleria[EN]  | Medjugorje Videos[EN]