Lingua 

Aggiornamenti  | Medjugorje  | Messaggi  | Articoli i Attualitaè  | Video  | Galleria | Mappa del Sito  | Sulle[EN]  | Registro degli Ospiti

www.medjugorje.ws » Text version » Messaggi di Medjugorje » Riflessioni sui Messaggio di Medjugorje, 25 maggio 2001

Riflessioni sui Messaggio di Medjugorje, 25 maggio 2001

Other languages: English, Deutsch, Español, Français, Hrvatski, Italiano, Polski

Messaggio di Medjugorje, 25 maggio 2001 [O]
"Cari figli, in questo tempo di grazia vi invito alla preghiera. Figlioli, lavorate tanto ma senza la benedizione di Dio. Benedite e cercate la sapienza dello Spirito Santo affinchè vi guidi in questo tempo per poter comprendere e vivere nella grazia di questo tempo. Convertitevi, figlioli, e inginocchiatevi nel silenzio del vostro cuore. Mettete Dio al centro del vostro essere cosicchè possiate testimoniare nella gioia le bellezze che Dio vi dona continuamente nella vostra vita. Grazie per aver risposto alla mia chiamata. "

Anche in questo messaggio, come nei messaggi precedenti, la Madonna ci parla del tempo di grazia'. La Sua presenza tra noi è una grande grazia che Dio ci dà e ci vuole donare perché i giorni e gli anni della nostra vita non passano invano, senza uno scopo. La vita e gli anni scorrono come il fiume; come uno ha detto pregando: 'O Dio, quando passerai davanti alla mia casa e busserai alla mia porta, Ti prego, fa' che io sia in casa affinchè Ti possa sentire e aprirTi la porta'. Spesso ci troviamo fuori da noi stessi, siamo assenti, non siamo nella casa del nostro cuore. Spesso siamo occupati con i lavori, gli impegni, le 'cose importanti' come diciamo noi di solito; ma Dio per mezzo di Maria vuole che ci raccogliamo: 'inginocchiatevi nel silenzio del vostro cuore'. Abbiamo paura di incontrarci con noi stessi. Ogni uomo ha paura del silenzio, ma solo nel silenzio del proprio cuore può incontrare e sentire Dio. La Madonna ci dice che lavoriamo molto, ma se non c'è la benedizione di Dio sul lavoro è come quando non c'è il sale nel pane: non si può mangiare. La benedizione è forza, è luce ai nostri passi; quando qualcuno al posto di bestemmiare comincia a benedire e al posto di maledire comincia a voler bene agli altri, lui diventa sano, felice. Pronunciare il nome di Dio invano o bestemmiarLo, questo porta alla morte, alla malattia e alla perdizione. Le nostre parole che pronunciamo parlano di noi. Le nostre parole sono capaci di ferire, ma anche di guarire; sono capaci di uccidere, ma anche di donare la vita. Perciò è importante, con quello che è bello e buono, puro e benedetto da Dio, vincere tutto quello che è brutto e male. E' proprio della natura umana essere a volte invidiosi, parlare male degli altri e anche maledire quelli che hanno una ricchezza e una vita di successo. Le persone diventano invidiose e cominciano a sparlare e maledire. Se Dio ha donato a qualcuno delle ricchezze materiali, sii grande, benedici e ringrazia per quella bontà di Dio sul tuo fratello. Se vedi qualcuno che è benedetto con la Forza divina, benedicilo anche tu perché la benedizione entri nella tua vita. Questa è la promessa di Dio. Benedici le tue situazioni di vita, anche quelle più difficili, perché Dio possa vincere quello che a te sembra impossibile.
Nella pienezza dell'amore e della benedizione del cuore materno, la Madonna già da vent'anni ci dona le Sue grazie. Col cuore avviciniamoci alla nostra Madre celeste, perché possiamo vincere ogni odio, invidia e disperazione. Lei ci insegna di rivolgerci allo Spirito Santo che Dio vuole donare a tutti quelli che lo cercano. Dio non può rimanere sordo, non può non rispondere alle nostre suppliche che provengono dal profondo del nostro essere. E' necessario aprirGli la porta della vita: Lui non vuole forzarci. Rinunciamo ad ogni freddezza del cuore, ad ogni pigrizia spirituale. E a Te, o Maria, rivolgiamo questa preghiera: 'Non Ti stancare con noi. Non Ti stancare di parlarci e di invitarci. Guidaci sulle strade della vita con Te verso Gesù '.

PREGHIERA E BENEDIZIONE
O Maria, Madre di Gesù e Madre nostra, Tu hai aspettato insieme con gli Apostoli di Gesù lo Spirito Santo che Gesù ha promesso di donarci. Sei stata riempita con lo Spirito e nella pienezza ce lo vuoi donare. Domani inizia la novena allo Spirito Santo e così Ti preghiamo: sii con noi, prega con noi e per noi, perché anche noi possiamo ricevere i doni dello Spirito Santo. Senza il Tuo aiuto ci stanchiamo e ci fermiamo. Apri i nostri cuori, perché siano riempiti, protetti e guidati a Gesù, il nostro Salvatore. O Maria, aiuta tutti quelli che cercano la pace, l'amore e la sicurezza nelle strade sbagliate dove non c'è Dio; è Lui l'unica fonte e ricchezza di tutto quello che il nostro cuore desidera e cerca. Tu ci hai insegnato che sei bella perché ami: insegnaci e guidaci alla Tua bellezza, perché impariamo da Te e dal Tuo esempio di vita. Aiutaci ad accettare tutte le croci e le situazioni che incontriamo, perché possiamo sempre di più crescere nell'amore verso Gesù, verso il prossimo e verso noi stessi. Grazie Maria perché con le Tue apparizioni vuoi dirci che ci ami, perché ci porti le benedizioni del Tuo cuore materno. Anche noi vogliamo avvicinarci al Tuo cuore per sentirci amati, voluti e protetti. Vogliamo chiedere l'amore da Te e non dagli uomini che non ce lo possono dare; e questo amore lo vogliamo donare a tutti, perché regalandolo si moltiplichi sempre di più. Grazie Madonna, perché non sei venuta a spaventarci, ma ci vuoi guidare a Gesù. Ti raccomandiamo tutti quelli che ci hanno detto di pregare per loro, tutti quelli che hanno bisogno del Tuo aiuto e della Tua benedizione. E per la Tua intercessione, o Maria, benedica tutti voi Dio onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo. Amen. Pace e bene.
Padre Ljubo



Per confrontare i messaggi con altro linguistico verso assortire

 

PC version: Questa pagina | Medjugorje | Apparizioni  | Messaggi  | Articoli i Attualitaè  | Galleria[EN]  | Medjugorje Videos[EN]